loading gallery

loading...

Lacco Ameno

Il luogo dove gli antichi eubei si fermarono nell’VIII secolo a.c. e fondarono Pithecusa, la prima colonia greca di Occidente

Dagli scavi compiuti sulla collina di Montevico, sulla spiaggia di San Montano, e in altre zone del territorio comunale, sono emerse tante di quelle tracce, di quei reperti archeologici che ci si è riempito un museo ( il Museo Archeologico di Pithecusae presso Villa Arbusto ) e anche qualche sala del Museo Archeologico di Napoli.

La civiltà dei greci sbarcò qui a Lacco Ameno e portò con sé la cultura della vite, l’artigianato, il commercio navale. Un enorme patrimonio di conoscenze  travasato nella popolazione indigena, che ben presto, grazie a matrimoni ed unioni spurie, si mescolò completamente con quei pionieri venuti dall’est. È da allora Lacco Ameno non ha mai cessato di essere un pò la fucina delle arti ischitane ma anche del turismo, forse proprio grazie al rodaggio effettuato 2800 anni fa con quel popolo venuto da lontano.

Sempre Lacco Ameno, negli anni Cinquanta, per prima si lancia tra le comunità isolane che trattano il turismo in chiave moderna: qui vengono costruiti i grandi alberghi in grado di ospitare personaggi famosi del cinema e dell’alta società mondiale. Patron di questa apertura al jet set internazionale fu l’editore meneghino Angelo Rizzoli, che aprì il territorio ad un nuovo modo di intendere l’ospitalità turistica ed il termalismo. Liz Taylor, Richard Burton, Maria Callas, Charlie Chaplin passarono le loro vacanze a Lacco Ameno, così come ora le trascorrono i divi della nostra epoca, che prediligono tutti questo piccolo paese affacciato sul mare, dove le estati sono più fresche e l’atmosfera sempre un po’ radical chic.

Gli abitanti di Lacco Ameno sono abituati a veder circolare per le strade del centro attori e registi, industriali e politici, principesse arabe e modelle famose che qui trovano privacy, relax, e quell’ambiente semplice ma elegante che da sempre caratterizza i luoghi di villeggiatura più prestigiosi della terra.