Prescrizione medica

Guida alla prescrizione

Modalità di prescrizione

Il paziente accede liberamente ai trattamenti termali con la sola prescrizione del proprio medico di medicina generale. La prescrizione formulata nell’apposito modulo ASL deve riportare la patologia del soggetto, l’indicazione della cura ed il numero delle cure prescritte.

  • Osteartrosi ed altre forme degenerative
  • Osteoporosi
  • Reumatismi extra-articolari

12 fanghi + 12 bagni terapeutici o solo 12 bagni terapeutici

  • Bronchite cronica
  • Rinopatia vasomotoria
  • Sinusite cronica
  • Sindromi rinosinusitiche
  • bronchiali croniche

12 inalazioni + 12 areosol

  • Stenosi tubarica
  • Otite media secretiva
  • Otite cronica

12 insufflazioni endotimpaniche NON IN ACCREDITAMENTO/CONVENZIONE:

Modalità di esenzione

Validità della ricetta di prescrizione
La validità della ricetta di prescrizione delle cure termali è l’anno solare (365 giorni) ferma restando l’obbligatorietà di un solo ciclo di cure termali nell’anno legale (1 gennaio-31 dicembre).

Possibilità di usufruire di più cicli di cura nell’anno legale
Tale possibilità è riservata esclusivamente a:

  • Invalidi di guerra
  • Gravi invalidi di lavoro
  • Invalidi per causa di servizio


Ticket

Il paziente è tenuto a versare un ticket di € 60,00

Esenzioni

(Pagano la quota fissa di € 5,00)

con obbligo da parte del medico curante di indicare sull’impegnativa il tipo e il n. dell’esenzione:

  1. Invadi di guerra appartenenti alle categorie dalla 1ª alla 5ª
  2. Invalidi di guerra appartenenti alle categorie dalla 6ª all’8ª solo per prestazioni correlate alla patologia invalidante
  3. Invalidi per servizioappartenenti alla 1ª categoria
  4. Invalidi civili con invalidità al 100%
  5. Invalidi civili con assegno di accompagnamento
  6. Grandi invalidi di lavoro
  7. Ciechi civili assoluti
  8. Ventesimisti binoculari
  9. Minori di anni 18 con assegno di accompagnamento


Esenzione parziale

(pagano la quota fissa di € 8,10)

con obbligo da parte del medico curante di indicare sull’impegnativa il tipo e il n. di esenzione:

  1. Invalidi per servizio appartenenti alle categorie dalla 2ª alla 5ª
  2. Invalidi per servizio appartenenti alle categorie dalla 6ª all’8ª
  3. Invalidi civili con invalidità superiore ai 2/3 e fino al 99%
  4. Invalidi per lavoro e malattie professionali con invalidità inferiore ai 2/3
  5. Sordomuti
  6. Esenti per patologia solo per le prestazioni correlate alla patologia invalidante
  7. Portatori di patologie neoplastiche maligne


Esenzione parziale

(pagano la quota fissa di € 8,10)

  1. Cittadini di età inferiore ad anni 6 (fino a 5 anni e 364 gg) o uguale o superiore ad anni 65, appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo per l’anno precedente inferiore a € 36.000.

(pagano la quota fissa di € 3,10):

  1. Titolari di pensione al minimo con più di 60 anni ed i loro familiari a carico appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo riferito all’anno precedente inferiore a € 8.000 (o a € 11.000 in presenza del coniuge) incrementato di ulteriori € 500 per ogni figlio a carico.
  2. Disoccupati ed i loro familiari a carico appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo  per l’anno precedente inferiore a € 8.000 (o a € 11.000 in presenza del coniuge) incrementato di ulteriori € 500 per ogni figlio a carico.
  3. Titolari di pensione sociale ed i loro familiari a carico appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo riferito all’anno precedente inferiore a  € 8.000 (o a € 11.000 in presenza del coniuge) incrementato di ulteriori € 500 per ogni figlio a carico